Lavoro, in 11 mesi oltre 400 mila contratti a tempo indeterminato: +111%

Lavoro, in 11 mesi oltre 400 mila contratti a tempo indeterminato: +111%

Nei primi 11 mesi del 2019 la variazione netta dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato (assunzioni più trasformazioni meno le cessazioni) risulta pari a 438.883 contratti con un incremento del 111% sullo stesso periodo del 2018 (in decelerazione però rispetto al dato dei 10 mesi)


Corriere.it – Economia

Il consiglio delNutrizionista: La colazione è importante o no?

Ciao a tutti ragazzi sono  nutrizionista a Siena e divulgatore scientifico oggi vi parlerò di colazione si o colazione no molti di voi ultimamente mi stanno continuando a chiedere se fare la colazione o non fare la colazione questo è stato dettato dalle notizie che sono uscite dai mass media dai giornali legate a uno studio scientifico australiano che ha preso in analisi 17 studi scientifici attraverso una metanalisi ovvero l’analisi dei dati raccolti da più studi scientifici gli studiosi offre agli anni sono andati a vedere gli effetti di una colazione sul peso corporeo e l’introito calorico giornaliero gli autori concludono che chi non fa colazione pesa ben 400 grammi in meno rispetto a chi fa colazione e assume in media 200 60 calorie in meno rispetto a chi fa colazione ovviamente i giornali che cosa hanno potuto fare hanno riportato la colazione fa ingrassare la colazione no la colazione non dobbiamo farla quindi è una rivoluzione alimentare costo studio siamo sicuri di tutto questo come ben sapete io non mi occupo di calorie e sicuramente non sposo la teoria di regimi alimentari ipocalorici o sicuramente di regimi matematici per gestire l’alimentazione di una persona ma certamente 260 calorie lo ritengo un cambiamento ironico assolutamente non significativo gli stessi autori dello studio hanno ammesso che i dati erano di scarsa qualità e sicuramente avevano anche dei limiti ammettetelo all’interno della loro analisi ma questo nessun giornale lo ha riportato gli studi analizzati tra loro avevano grandi differenze ad esempio sulla durata alcuni duravano 24 ore altri alcune settimane la popolazione presa al campione erano popolazioni di svariato genere e soprattutto di diverse età e in ultimo 16 studi su 17 portavano delle variazioni piccolissime 0,3 solo uno studio è stato di una variazione rilevante ma è uno studio nel 1992 alcune riflessioni primo luogo del paleolitico mangiava quando poteva trovare il cibo quindi non esiste ma basta che si chiama colazione pranzo cena mangiava quello che trovava quando provavo e non aveva neanche quantitativi calorici grammature o pesa dei macro non aveva nulla di tutto ciò secondo il fatto che la colazione debba portare tra il 15 e il 20 per cento delle calorie e che si debba chiamare colazione è un’imposizione che c’è stata insegnata da quando esiste il regime ipocalorico da quando c’è stato detto che dobbiamo migliorare le calorie da quando c’è stato detto che dobbiamo usare il cibo ora come la penso io su questo argomento lo sapete benissimo penso che noi non siamo matematica e come scrivo nel mio libro le calorie non servono a nulla stessa cosa ci sono persone che hanno abitudini e stile di video diversi ci sono persone che si svegliano all’ultimo e vanno subito a scuola a lavorare e vogliono dormire fino all’ultimo quando si sveglia non hanno fame non hanno tempo e non mangiano poi invece ci sono altre persone che dedicano molto tempo alla colazione perché si svegliano e hanno molta fa quindi in relazione al nostro stile di vita noi dovremo adeguare qual è la buona strategia o meno da adottare quindi come fare non esiste una teoria applicabile per tutti esiste una serie di strategie che noi possiamo applicare in relazione al nostro stile di vita o alla nostra giornata lavorativa e la giornata di impegni se non hai fame puoi anche non mangiare a colazione ma la cosa magari che potrai adottare è fare qualche spuntino durante la mattinata con cosa frutta secca oleosa o frutta la cosa che ti dico è fai molta attenzione perché stando leggero il mattino potresti ritrovarti la sera magari con la testa del frigo è vera molta fame se questo avviene cerca di ricordarti o tentare di fare una colazione per vedere se le cose cambiano anche a fine giornata se invece al mattino hai molta fame prenditi il tempo necessario fai una buona colazione ma la cosa che mi raccomando di fare è assolutamente come insegnano i miei video legati alla glicemia fai quello che io chiamo abbinamento proteggo inserisci una proteina nella tua colazione questo che darà la possibilità di mantenere la prigionia stabile e allo stesso tempo rimanere più sasso durante tutta la giornata quindi non ti fidare dei titoloni di giornali o delle notizie che creano clamore per via del fatto che se anche fosse la miglior teoria se è inapplicabile non funziona e non serve a nulla se ti è piaciuto questo video condividilo con i tuoi amici seguimi su facebook e instagram ciao ci vediamo al prossimo video . Per altre informazioni clicca su Nutrizionista

Consigli gioco Padel Trainer – Diventa un professionista con i consigli giusti

Ciao ragazzi Daniel Diaz qui residente al padel trainer nel prossimo video impareremo diversi modi di bloccare la vendetta e come il net player e il difensore reagiranno a seconda delle situazioni durante la riproduzione del blocco degli annunci e sentite che il vostro l’avversario deve essere intorno alla linea di servizio per intercettare il bandeca, avrai la possibilità di andare avanti assicurandoti che quando il giocatore colpisce normalmente il tiro si rompe, mantieni una posizione forte in modo da poter controllare la palla che idealmente il primo tiro dovrebbe andare in profondità in modo che il tuo avversario debba stare il più vicino possibile alla parete posteriore una volta che c’è uno spazio aperto, proverai a colpire la palla dritto in quella mantenendo il difensore a correre lateralmente [Musica] se senti che l’avversario è più nel mezzo non dimenticare che hai anche l’angolo corto, quindi farai cadere la palla e rallentarla, questo richiede un po ‘più di precisione se normalmente accade molto spesso inizierai a spaccare verso il lato recinzione per impedire al giocatore in rete di bloccare la bandeja, questo creerà uno scenario diverso in quanto il giocatore dal retro del campo inizierà a dubitare su dove andare, in questo caso, manterrà la palla neutrale e non appena vedrai c’è uno spazio aperto usalo subito molto spesso il difensore dopo questa sequenza di tiri falsificherà il movimento come se stesse andando avanti e poi rimarrà indietro mentre quella palla sale sul recinto avrà una grande possibilità di attaccare il giocatore della rete speriamo che il video ti piaccia grazie per aver visto il trainer di Paulo

Padel lo sport in più rapida crescita nel mondo pensando a come diventare un giocatore tecnico tattico ed efficace più completo, sei nel posto giusto, questo è Daniel Yaws e siamo paddle trainer nel video di oggi, daremo un’occhiata al dritto con tutte le sue variazioni, tagliare il dritto piatto e aprire significa testa a seconda della quantità di tempo a disposizione, decidiamo di giocare un tiro o l’altro piede, quindi sarà essenziale avere la posizione perfetta per colpire palla nel migliore dei modi il primo tiro con il colpo sul dritto assicurati di usare questo tiro solo se la palla sta arrivando abbastanza in alto o hai un sacco di tempo la preparazione sarà sempre a livello delle tue spalle assicurati di scendere sul semi dritto allineanti e trasferendo il tuo peso corporeo da dietro a avanti man mano che avanzi lateralmente inizierai a far oscillare la racchetta da dietro a davanti e in alto per caricare spostando il peso corporeo con la mano sinistra deve sempre puntare sulla palla in ordine per darti la distanza perfetta tra la palla e il tuo corpo, vedi che la tua racchetta deve scendere tenendo il polso ben saldo nella tua racchetta di un massimo di 15 gradi più aperto di quello che ti farà colpire la palla abbastanza in alto sopra la rete diventando uno scatto molto rischioso ricordare nel punto di contatto tra la testa e la vita e trasferire il peso corporeo dalla parte posteriore mentre la variazione sarà la fronte piatta assicurati di giocare sempre questo colpo se la palla arriva abbastanza veloce o con molto di rotazione mantenendo la racchetta piatta sul punto di contatto controllerai completamente ogni movimento di sparo questa volta inizierà a livello della vita e salirà di nuovo fino alla posizione laterale delle spalle, sarà vitale per te trasferire il tuo il peso corporeo sta tornando in primo piano anche con il tuo rilancio piacevole e fermo controllo nella seconda variante della palla, la posizione aperta sul dritto assicurati di giocare questo tiro con la palla che arriva con molta fetta o non hai molto tempo per prepararti mantenendo la posizione aperta sarai in grado di preparare subito la tua racchetta è essenziale spostare il tuo peso corporeo nel piede esterno e quindi trasferire il peso corporeo nel piede anteriore mentre colpisci la palla il movimento di nuovo essere da basso ad alto è assicurarsi di poter giocare ancora una volta al di sopra della racchetta di livello netto, deve rimanere completamente dritto sul punto di contatto, spero che questo video vi sia piaciuto e ricordate ancora grazie per aver guardato il paddle trainer

Tutela Del Patrimonio: Quanto è Importante Guardare Lontano

studio CommercialistiCosa significa porre attenzione alle dinamiche patrimoniali e non consulenza amministrativa contabile Firenze solo finanziarie? A volte la differenza tra i due mondi, la gestione del patrimonio e la gestione finanziaria, non sembra essere così marcata proprio perché si tratta di due necessità tra loro complementari e che tendono a convergere. Esistono però alcune problematiche che non possono essere risolte ricorrendo alla sola gestione del risparmio, in quanto necessitano di competenze e tecniche diverse. Si tratta della tutela del patrimonio, e richiede una conoscenza approfondita delle norme di legge e della disciplina fiscale che regola la materia. I consulenti finanziari patrimoniali, per essere in grado di fornire servizi complessi di tutela del patrimonio, devono conoscere non solo la materia finanziaria, ma anche quella legale, fiscale e notarile. Un buon consulente patrimoniale deve quindi essere un po’ avvocato, un po’ commercialista e un po’ notaio, per poter fornire i consigli corretti al cliente e indirizzarlo verso la giusta direzione.

  • Il punto di partenza per la formulazione dell’attività di budget
  • 1 Benefici e costi della quotazione 1.1 Benefici della quotazione 1.1.1 Benefici finanziari
  • Centri operativi (CO) / Centri assistenza multicanale (CAM)
  • Nel complesso lazienda ha prodotto un reddito (netto) di poco superiore ai 26 milioni
  • Fatture elettroniche: produzione, trasmissione, archivio e conservazione
studio Commercialisti

Il Cliente ha la facoltà, in qualsiasi momento, di chiedere conferme scritte. In ogni caso, il Consulente ha l’obbligo di redigere per iscritto l’allocazione ideale del portafoglio del Cliente almeno entro quindici giorni dal primo incontro. La redazione per iscritto dovrà essere posta in essere anche per gli aggiornamenti più rilevanti e comunque con cadenza almeno semestrale, entro sei mesi dalla precedente redazione. La redazione per iscritto sarà illustrata al Cliente da parte del Consulente, direttamente o per il tramite dei propri dipendenti od addetti. Il Cliente prende espressamente atto che il Consulente presta la propria attività secondo criteri di diligenza professionale e non promette e non assicura il conseguimento di risultati. Il Consulente non è responsabile dei contratti conclusi tra il Cliente e gli intermediari mobiliari né per le vicende relative agli strumenti finanziari acquistati. Il Consulente è invece responsabile del profilo di investimento proposto al Cliente e del suo costante aggiornamento. CONTRATTO CON L’ATTIVITA’ DI OFFERTA FUORI SEDE.

Un supporto per le decisioni e scelte aziendali soprattutto a livello organizzativo.

Credo sia la situazione a cui tutti i lavoratori aspirano. In certi casi è necessaria una consulenza esterna gestionale dove ci sono situazioni spesso di “apatia”, “freddezza”, “menefreghismo”, rivalità che impediscono di creare una certa armonia aziendale che dovrebbe essere l’obbiettivo di un’azienda. A volte gli interventi in loco comportano anche cambiamenti drastici nel personale, per migliorare l’ambiente di lavoro, questo avviene quando non si condivide la mission aziendale e si ostacola un clima di armonia. All’imprenditore mancano il tempo, la concentrazione per occuparsi di tutti gli aspetti organizzativi e amministrativi aziendali. Ho fatto una scelta, quella di supportare da autonoma, gli imprenditori nella loro organizzazione, nei processi aziendali per migliorare, sfruttare l’innovazione, portando valore aggiunto alle aziende che mi coinvolgono nei loro processi. Un supporto per le decisioni e scelte aziendali soprattutto a livello organizzativo. In sostanza hai a disposizione un consigliere aziendale operativo, il parere di un esterno, un valido strumento per portare il cambiamento, rompere le abitudini sbagliate, migliorandole (non è esiste per me la frase “si è sempre fatto così”). Da domani si cambia! Si parla di miglioramento del lavoro e delle fasi di lavoro, ma non si analizzano spesso i fattori e i dati che contribuiscono a creare la disorganizzazione aziendale. I numeri vanno studiati per prendere le decisioni giuste non basate su supposizioni ma su dati certi.

«C’è stata grande apertura del ristoratore – ha detto il preside Isoppo -.

«Luigi ha fatto nel mio locale lo stage di un mese e poi il tirocinio estivo di due – spiega Andrea Maggi, titolare di Pesce Briaco -. È un ragazzo che se lo meritava, perciò volevo fargli proseguire questa esperienza di lavoro, ma i contratti canonici non erano idonei dato che è studente. Così, insieme ad Alfredo Trinchese di Conflavoro abbiamo cercato una soluzione, sul modello dell’alternanza scuola-lavoro applicata in altri stati europei, ma anche nel settore metalmeccanico nel nord Italia». Trovata la soluzione, l’Istituto alberghiero Marconi ha dato completa disponibilità con il suo preside Lorenzo Isoppo. Mentre la professoressa dell’istituto viareggino Antonella Pattavina si è occupata di predisporre il protocollo che ha firmato la scuola, il ristorante e il ragazzo. «C’è stata grande apertura del ristoratore – ha detto il preside Isoppo -. La sua struttura dà ampie garanzie comprensive dell’apprendimento, anche perché ci lavora un fior fiore di staff.

Il consulente finanziario (già promotore finanziario) art.

Oggi, come ogni mattina, dopo aver accompagnato mio figlio Tato a scuola, mi sono fermata al mio solito bar per un caffè. “Non ti preoccupare è un investimento sicuro che ti garantisce minimo il 2% netto all’anno. Vieni: andiamo in banca e ti faccio vedere”. Appena i due si sono allontanati, ho chiesto ad Alessandro chi fosse il signore che ostentava la “certezza” del rendimento del “prodotto finanziario” consigliato. Chi è il consulente finanziario? Il consulente finanziario (già promotore finanziario) art. 31 TUF d.lgs. 58/1998 è una persona fisica abilitata all’offerta fuori sede, ossia è autorizzato a incontrare i risparmiatori investitori al di fuori della sede dell’intermediario finanziario per il quale opera. Il consulente finanziario, per esercitare, deve avere requisiti di onorabilità e professionalità, deve comportarsi con la diligenza del buon padre di famiglia, oltre ad aver superato un esame particolare, per iscriversi ad un apposito Albo tenuto dall’OCF (Organismo Consulenti Finanziari).

Il consulente del lavoro rientra tra le cosiddette professioni protette.

Il consulente del lavoro è un libero professionista che si occupa di consulenza in ambito giuslavorativo in Italia con competenze specifiche nell’amministrazione del personale subordinato e parasubordinato per conto delle imprese ed enti. Libro unico del lavoro. I consulenti del lavoro in Italia sono molto numerosi tenuto conto del tipo di tessuto produttivo italiano centrato sulla micro e piccola impresa nonché del notevole apparato burocratico connesso al lavoro subordinato e parasubordinato. Particolarmente significativo risulta il ruolo di terzietà che il consulente del lavoro assume nei confronti della pubblica amministrazione. Il consulente del lavoro rientra tra le cosiddette professioni protette. L’albo professionale della categoria è stato istituito, con la legge n. 1081 del 1964 e successivamente la legge n. 12 del 1979 ha ulteriormente disciplinato la categoria definendone con chiarezza l’oggetto, i requisiti per l’iscrizione all’Albo, le modalità di esercizio, le norme penali per combattere l’esercizio abusivo e il segreto professionale. L’ordine dei consulenti del lavoro ha un proprio ente previdenziale, l’Ente nazionale di previdenza e assistenza per i consulenti del lavoro (ENPACL), con autonomia completa. L’iscrizione nell’Albo dei consulenti del lavoro non è consentita in permanenza del rapporto di lavoro ai dipendenti degli istituti di patronato o delle associazioni sindacali dei lavoratori, agli esattori di tributi, ai notai e ai giornalisti professionisti. Consulenti del lavoro, in Thesaurus del Nuovo soggettario, BNCF.

Vuoi conoscere il costo del software TeamSystem Lynfa Azienda?

La gestione della commessa in LYNFA Azienda, generata fin dall’acquisizione dell’ordine cliente, riepiloga tutte le movimentazioni, di materiale e di tempi. In questo modo è possibile analizzare l’andamento della singola commessa in relazione al suo preventivo e valutare gli eventuali scostamenti sia in termini quantitativi sia economici. LYNFA Azienda offre un sistema modulare per la gestione, la programmazione, lo sviluppo, la valutazione ed il controllo delle risorse umane e del personale. La gestione del personale si completa con le funzionalità di paghe e stipendi, rilevazione presenze, calendario presenze, gestioni malattia/maternità/infortunio/c.i.g, ratei e collocamento. Accetto la politica della privacy di SIMA SOFTWARE e che i miei dati siano conservati e processati per ricevere comunicazioni informative e commerciali, come spiegato nella pagina della politica della privacy, dei cookie e delle finalità del trattamento dati. Vuoi conoscere il costo del software TeamSystem Lynfa Azienda? Chiedici informazioni o un preventivo, lo riceverai in e-mail dopo pochi minuti.

Consulenza Erediataria E Patrimoniale

È possibile trovare maggiori informazioni su studio Commercialisti Firenze sulla nostra homepage.

Studio Commercialisti Firenze

Studio Rabaglietti Commercialista
Via Duca D’Aosta, 16
055 499750
Aperto ⋅ Chiude alle ore 20